FantapiantoVanessa 2012-2013

Sei squadre, ma solo una sarà abbastanza forte per Trionfare
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividi | 
 

 regolamento del fantacalcio a 10

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Vincenzo

avatar

Messaggi : 113
Data d'iscrizione : 08.09.09
Età : 30
Località : Boscoreale

MessaggioTitolo: regolamento del fantacalcio a 10   Mar 20 Set - 4:11

1- CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE AL GIOCO
Versamento di 100 € d’iscrizione di cui:
• 50 € da versare all'asta a inizio campionato,
• 50 € da versare all'asta di riparazione a inizio febbraio.

...
2- LA LEGA
La Lega si compone di 10 società. Le società hanno l’obbligo di portare a termine le manifestazioni alle quali partecipano.

Nel caso una società si ritiri dal campionato e non sia stata trovata un’altra società pronta a rilevare la gestione della squadra lasciata libera, la squadra continuerà il suo campionato ma non continuerà a rimanere in classifica, vedendosi attribuire ogni giornata la somma dei punteggi dei giocatori che hanno formato l’ultima formazione consegnata.

Nel caso una società intenda sporgere reclamo al presidente, al fine di contestare l’esito di un incontro e chiedere che esso venga ricalcolato sulla base di supposti errori o irregolarità, ci si dovrà attenere alle seguenti disposizioni:

I reclami dovranno pervenire al presidente entro e non oltre la giornata di campionato successiva alla gara in questione.

Non potranno essere presi in considerazione ricorsi basati su presunti errori tecnici commessi da arbitri, guardalinee o altri ufficiali di gara.

Dovranno invece essere accolti ricorsi basati su correzioni o rettifiche, purché proposti entro i limiti di tempo di cui sopra.

Ogni qual tipo di decisione e/o evento non citato da codesto regolamento va presa attraverso la maggioranza delle società.


3- LE SOCIETA’
Ciascuna società dispone per l’asta iniziale di un capitale sociale di 300 FM€, che dovrà spendere per acquistare i calciatori. A questi saranno aggiunti, altri 50 FM€ che serviranno per il mercato di riparazione nel mese di febbraio.
In nessun caso, nell’arco di una stagione, una società potrà spendere più del capitale sociale assegnato (350 FM€ complessivi) per le operazioni di acquisto dei calciatori. Può invece spendere di meno.


4- LA ROSA
La rosa di ciascuna società deve essere composta da 25 calciatori, scelti tra quelli appartenenti alle squadre del campionato italiano di serie A. La rosa deve obbligatoriamente essere composta, in numero e ruoli, dai seguenti calciatori:

• 3 portieri
• 8 difensori
• 8 centrocampisti
• 6 attaccanti


5- L’ASTA INIZIALE E L’ASTA DI RIPARAZIONE
Il calciatore verrà assegnato alla società che farà l’offerta più alta per lo stesso dopo che il battitore dell’asta avrà contato fino a 3. Il battitore è colui che dirige tutte le operazioni durante l'asta. Le sue decisioni sono definitive ed inappellabili. I suoi compiti sono:

• chiamata dei calciatori per cui si svolgerà l'asta;
• conteggio di 3 secondi (tre) dopo l'ultima offerta fatta per i calciatori;
• comunicazione dell'assegnazione dei calciatori dopo il conteggio;
• registrazione di tutte le operazioni e dei movimenti di "denaro";
• a richiesta, situazione di rose e crediti delle società.

Durante l'asta è vietata qualsiasi tipologia di trattativa tra le società (scambi e movimenti di FM€).

Dopo che l'asta si è conclusa e tutti le società hanno completato le rispettive rose, è possibile intraprendere trattative, sempre alla presenza del battitore, che dovrà registrare le modifiche. I trasferimenti sono soggetti ai requisiti di composizione, in numero e ruoli, della rosa di una squadra. Non si possono scambiare (ad es.) un difensore ed un centrocampista con due centrocampisti.

All’asta di riparazione all’inizio del mese di febbraio ogni società potrà disporre di ben 10 cambi extra (rientrano nel conto i nuovi acquisti e gli scambi di calciatori con altre società) con un bonus di 50 FM€ di extra budget.

All’asta di riparazione, alle società verrà rimborsato il 50% (arrotondati per eccesso) dei ‘cartellini’ di quel calciatore che è stato ceduto dalla sua società reale di appartenenza a un’altra società che milita nella massima serie di un campionato estero (l’equivalente della serie A), o in una serie inferiore (sia estera che italiana), o che rescinda il suo contratto. Tutte queste ipotesi non conteranno come sostituzione.

Chi non sfrutterà i cambi extra nel periodo definito non potrà utilizzarli successivamente.


6- MERCATO LIBERO
Il mercato libero è da sfruttare dal giorno successivo all’asta di riparazione di febbraio fino a fine campionato solo nel caso un calciatore facente parte della rosa di una società, venga ceduto dalla sua società reale di appartenenza a un’altra società che milita nella massima serie di un campionato estero (l’equivalente della serie A), o in una serie inferiore (sia estera che italiana), o che rescinda il suo contratto, la società che detiene il ‘cartellino’ del calciatore in questione riceverà come indennizzo un numero di FM€ pari al 50% (arrotondati per eccesso) del suo ingaggio. Queste sostituzioni non rientrano nel numero dei 10 cambi extra da poter effettuare nell’asta di riparazione.

Nel caso un allenatore dovesse decidere di tagliare volontariamente un giocatore, esso non riceverà nessun indennizzo, né durante le aste né durante il mercato libero.


7- LA FORMAZIONE
Ciascuna società dovrà schierare i suoi 11 calciatori in base alle seguenti disposizioni:
Le formazioni possono essere schierate nei seguenti moduli:

• 4-3-3;
• 5-3-2;
• 4-4-2;
• 5-4-1;
• 4-5-1;
• 3-4-3;
• 3-5-2.

La comunicazione della formazione deve essere effettuata prima dell’inizio della gara, entro 1 minuto (farà fede l’orario del post) dall’inizio della prima partita della giornata di campionato, le società hanno l’obbligo di comunicare la formazione inserendola nell’evento che verrà creato ogni settimana. Si può comunicare la formazione (ad es.) fino alle 17.59:59 se la prima partita è prevista alle ore 18.00.

Una volta comunicata la formazione è possibile modificarla fino al limite stabilito per la consegna.
Le formazioni vanno inviate esclusivamente tramite l’evento e solo in maniera del tutto eccezionale (problemi con il sito) è possibile postare la formazione nella bacheca del gruppo.

Nel caso che una società non comunichi la formazione entro la scadenza stabilita, sarà considerata valida agli effetti della gara la formazione comunicata la settimana precedente. Solo nel caso in cui si giocasse una gara ad eliminazione diretta (ad es. gara di coppa ad eliminazione diretta), la mancata consegna determinerà una sconfitta a tavolino col risultato 0-3.

Se una società non comunichi la formazione relativa alla coppa, sarà presa in considerazione quella relativa al campionato coincidente nella stessa giornata e viceversa. In mancanza di entrambe sarà considerata valida agli effetti della gara la formazione comunicata la settimana precedente.

Registro delle mancate comunicazioni delle formazioni
Verrà creato e aggiornato costantemente un registro dove verrà segnato chi non invierà la formazione.
• al primo mancato invio si riceverà un'ammonizione;
• al secondo mancato invio si riceverà una seconda ammonizione ed 1 punto di penalizzazione in classifica;
• al terzo mancato invio si riceverà una penalizzazione di 3 punti in classifica;
• al quarto mancato invio si verrà espulsi dalla Lega, e la società continuerà il suo campionato ma non continuerà a rimanere in classifica, vedendosi attribuire ogni giornata la somma dei punteggi dei giocatori che hanno formato l’ultima formazione consegnata. Nell’anno successivo la candidatura della società per l’iscrizione al nuovo fantacalcio non verrà presa in considerazione.

Alla consegna delle formazioni, e comunque prima dell’inizio delle partite, il presidente deve controllare, come farebbe un arbitro prima della partita, i 'cartellini'. Deve cioè verificare che ciascun calciatore in formazione appartenga effettivamente alla rosa di quella società e che le formazioni siano schierate secondo i moduli stabiliti sopra.

Nel caso che una società commetta un errore, il presidente dovrà comportarsi nei seguenti modi:

Se un calciatore schierato in formazione non è tesserato per quella società, verrà considerato assente e tolto d’autorità dalla formazione. A partite concluse al momento del calcolo del risultato verrà sostituito dalla prima riserva in panchina per quel ruolo (questa non conterà come sostituzione).

Se una società è stata schierata con un modulo non previsto sopra, a partite concluse, al momento del calcolo del risultato, il presidente toglierà d’autorità dalla formazione il calciatore con il miglior totale-calciatore tra quelli del ruolo o reparto in eccedenza, il quale verrà sostituito dalla prima riserva con un ruolo che dia luogo ad un modulo tra quelli previsti.

Se una società schiera più di 11 giocatori in campo le verrà tolto d’ufficio il calciatore con il migliore totale-calciatore. Deve però essere sempre rispettati i moduli prestabiliti.

Se una squadra schiera meno di 11 giocatori in campo andrà a completare lo schieramento la prima riserva che dia luogo ad un modulo valido (questa non conterà come sostituzione).

Se una società schiera il medesimo calciatore due o più volte tra i titolari, questo verrà sostituito dalla prima riserva per quel ruolo (questa non conterà come sostituzione).

Se una società schiera il medesimo calciatore sia in campo sia in panchina, giocherà regolarmente in 11, ma il doppione panchinaro verrà tolto d’ufficio dalla formazione e l’allenatore giocherà con una riserva in meno.


8- RISERVE E SOSTITUZIONI
E’ consentita l’utilizzazione di calciatori di riserva, a condizione che siano rispettate le seguenti disposizioni:

Ogni società può schierare in panchina sino a sette calciatori di riserva:

• un portiere,
• due difensori,
• due centrocampisti,
• due attaccanti.

Se la panchina non segue questa composizione, il presidente dovrà ridurre la panchina togliendo d’autorità il panchinaro con il miglior totale-calciatore tra quelli del ruolo o reparto in eccedenza, lasciando eventuali vuoti in altri ruoli.

Una squadra non può effettuare più di tre sostituzioni per gara. Le riserve, che verranno scelte tra i sette calciatori ‘in panchina’, devono figurare in calce alla formazione comunicata.

I calciatori di riserva possono sostituire soltanto calciatori che non siano scesi in campo nella realtà.

I calciatori di riserva possono sostituire soltanto calciatori del loro stesso ruolo o reparto.

I calciatori di riserva non possono sostituire in nessun caso calciatori espulsi.

I calciatori di riserva possono sostituire calciatori squalificati nella realtà e comunque schierati dalla società.

Nel caso che anche il primo calciatore di riserva per un dato ruolo o reparto non fosse sceso in campo nella realtà si prenderà in considerazione la seconda riserva di quel ruolo.

In caso di due o più calciatori assenti tra cui il portiere, la sostituzione dell’estremo difensore è prioritaria e obbligatoria.

Se per una qualunque ragione una squadra è impossibilitata a schierare una panchina completa, è data facoltà all’allenatore di schierare una panchina parziale o, addirittura, di non schierarla.


9- QUOTIDIANO
La Lega ha deciso l’adozione del quotidiano sportivo 'la gazzetta dello sport'. La lista dei calciatori con i relativi ruoli e i voti di pagelle, bonus e malus saranno presi dal quotidiano sportivo.

Essendo il gioco legato ai voti del quotidiano sportivo, può succedere che una data settimana, per varie ragioni (ad es, per uno sciopero dei quotidiani), sia impossibile calcolare il risultato finale delle partite.
Qui di seguito sono riportati i modi per ovviare a tali eventualità:

Sciopero dei quotidiani: In caso di sciopero dei quotidiani il lunedì, si dovrà attendere il giorno successivo nell’eventualità che i voti vengano riportati nell’edizione del martedì.

Recuperi: Se per una qualunque ragione non è possibile reperire i voti di una o più giornate, le partite interessate verranno giocate assegnando d’ufficio un 6 a tutti i calciatori convocabili (sono esclusi quindi gli squalificati, ma non gli infortunati) delle squadre in questione e si calcolerà l’esito della partita o delle partite sulla base dei punti-azione (punti-gol e punti-cartellino) o, in caso di impossibilità a reperire i punti-cartellino, sulla base dei soli punti-gol.


10- MODALITA’ DI CALCOLO
L’esito, cioè il risultato finale della gara, viene calcolato secondo le modalità qui descritte. La modalità o procedura di calcolo per determinare il risultato finale della gara è divisa in due fasi distinte:

Calcolo del totale-calciatore per ciascun calciatore;
Calcolo del totale-squadra per ciascuna squadra;

Il totale-calciatore di ciascun calciatore è dato dalla somma algebrica del voto (assegnatogli dal quotidiano sportivo) e dei punti-azione.
Per voto si intende il voto in pagella assegnato a un giocatore dal quotidiano ufficiale.

Per punti-azione si intende la somma algebrica dei punti-gol e dei punti-cartellino.

I punti-gol sono assegnati a un calciatore che segna, subisce, manca o evita un gol (solo il portiere, o chi ne fa le veci, può subire o evitare un gol) durante una gara di campionato. I punti-gol sono positivi o negativi e stabiliti nella seguente misura:

• +10 punti per ogni gol realizzato esclusivamente dal portiere. Il gol del giocatore di movimento che sostituisce il portiere non è considerato tale.
• +4 punti per ogni gol partita realizzato (ad es. il gol del 2-1 è definito gol partita se le squadre al momento erano sul risultato di 1-1. Non è considerato gol partita se il risultato era già di 2-0)
• +3 punti per ogni gol realizzato su azione o calcio piazzato;
• +3 punti per ogni rigore parato (si applica al portiere o al calciatore di movimento che lo sostituisce tra i pali in caso di espulsione o infortunio);
• +3 punti per ogni gol realizzato su calcio di rigore;
• +1 punto per ogni portiere (e non il calciatore di movimento che lo sostituisce) che conclude la sua gara senza aver subito gol;
• -1 punto per ciascun gol subito (si applica al portiere o al calciatore di movimento che lo sostituisce tra i pali in caso di espulsione o infortunio).
• -2 punti per ogni autogol
• -3 punti per ogni rigore sbagliato.

La dizione ‘rigore parato’ è da intendersi in senso letterale. Il rigore calciato contro un legno o fuori della porta viene contato (ovviamente in negativo) soltanto al calciatore che lo ha tirato, cioè non viene assegnato alcun punto al portiere.

I punti-cartellino sono assegnati a un calciatore ammonito o espulso durante una gara di campionato. I punti-cartellino sono sempre negativi e sono stabiliti nella seguente misura:

• -1/2 punto (cioè -0,5) per un’ammonizione;
• -1 punto per un’espulsione.

Casi Particolari

Durante un campionato possono verificarsi numerosi contrattempi o casi particolari, non tutti contemplati dal regolamento. Man mano che la casistica del gioco aumenta in seguito a decisioni stravaganti dei quotidiani o dei singoli inviati, le regole del gioco vengono modificate di conseguenza.

Qui di seguito sono riportati quei casi particolari che possono insorgere durante un campionato di Fantacalcio. Non possiamo garantire che risolvano qualunque situazione che si potrà verificare nel corso di una stagione perché sono scritte a posteriori, in base a quello che è accaduto nella stagione precedente. Dovessero verificarsi casi controversi qui non contemplati, si deciderà in base alla logica seguendo, quando possibile, le decisioni ufficiali della gazzetta dello sport.

Calciatore senza voto: Nel caso un calciatore venga giudicato s.v. o n.g. gli verranno assegnati 6 punti d’ufficio, a cui si sommeranno gli eventuali bonus e malus.

Rigore sbagliato: Nel caso di rigore parato dal portiere o finito sul palo e poi ritornato in campo, il rigore si considera sbagliato anche se il calciatore che lo ha battuto ha ripreso la respinta e segnato. Al calciatore verranno assegnati meno tre (-3) punti-gol per aver sbagliato il rigore al primo tiro e più tre (+3) punti-gol per aver segnato al secondo tiro (come da regolamento). Quindi, al suddetto calciatore non verrà assegnato alcun punto-gol per questa azione e, a meno che non intervengano altri punti-azione nel corso della partita, il suo totale-calciatore sarà equivalente al suo voto. Ovviamente, se la respinta viene presa da un compagno che ribatte la palla in rete, il calciatore che ha tirato il rigore verrà semplicemente penalizzato di tre (3) punti-gol.

Sostituzione del portiere con calciatore di movimento: Nel caso che il portiere venga espulso e sostituito da un calciatore di movimento, questi, diventando portiere, ne assumerà il ruolo e gli verrà assegnato regolarmente meno un punto (-1) per ogni gol subito e più tre punti (+3) per ogni rigore parato.

Il totale-squadra di ciascuna squadra è dato dalla somma dei singoli totali-calciatore degli undici calciatori che hanno preso parte alla gara.

La tabella di conversione trasforma ciascun totale-squadra-modificato in gol, così da ottenere un 'reale' risultato calcistico. Semplicemente si assegna un certo numero di gol a ciascuna squadra, a seconda del totale-squadra-modificato ottenuto, in base alla tabella sottostante.

fino a 65,5 punti = 0 gol
Da 66 a 71,5 punti = 1 gol
Da 72 a 77,5 punti = 2 gol
Da 78 a 83,5 punti = 3 gol
Da 84 a 89,5 punti = 4 gol
Da 90 a 95,5 punti = 5 gol
Da 96 a 101,5 punti = 6 gol
Da 102 in poi = 7 gol

Calcolo dei tempi supplementari (per le sole gare di coppa ad eliminazione diretta)

I tempi supplementari sono calcolati nelle partite ad eliminazione diretta in coppa quando le sfide si sono chiuse in parità (ad es. sono sfide chiuse in parità sia 2-1 e 1-2 sia 3-2 e 0-1 e similari) e vengono considerati come una partita a sé stante tra squadre composte da tre o meno giocatori. Si sommano quindi i totali-calciatore delle prime riserve per ciascuno dei tre reparti di movimento (un difensore, un centrocampista e un attaccante, quindi, escluso il portiere) così da ottenere un totale-squadra-supplementari per ciascuna squadra, il cui confronto darà luogo a un risultato finale relativo ai soli tempi supplementari.

Nel caso in cui la prima delle riserve di un determinato ruolo presenti in panchina non sia disponibile (per assenza o perché già utilizzata nei tempi regolamentari) si dovrà, ai fini del calcolo dell’esito dei tempi supplementari, prendere in considerazione la seconda riserva dello stesso ruolo, a meno che quest’ultima sia a sua volta entrata in campo per sostituire un titolare assente. Se anche la seconda riserva di ruolo non ha giocato o è stata utilizzata nei tempi regolamentari, il calcolo finale prenderà in considerazione un calciatore in meno.

L’esito, cioè il risultato finale dei tempi supplementari, viene calcolato secondo le modalità qui descritte:

La tabella di conversione supplementari trasforma ciascun totale-supplementari in un certo numero di gol, così da ottenere un 'reale' risultato calcistico. Semplicemente si assegna un certo numero di gol a ciascuna squadra, a seconda del totale-supplementari ottenuto da ogni squadra, in base alla tabella sottostante.

fino a 17,5 punti = 0 gol
Da 18 a 20,5 punti = 1 gol
Da 21 a 23,5 punti = 2 gol
Da 24 in poi = 3 gol

In caso di parità anche dopo i tempi supplementari, si procederà all’esecuzione dei calci di rigore.

Nelle partite in cui è prevista la disputa dei tempi supplementari ed eventualmente dei calci di rigore, al momento di comunicare la formazione, ciascun allenatore dovrà comunicare anche l’elenco dei rigoristi, ovvero indicare a fianco di ciascuno dei 18 calciatori schierati (titolari più riserve) un numero da 1 a 18 che rappresenta l’ordine in cui batteranno i calci di rigore. I portieri però, dovranno avere un numero di lista uguale o superiore a 11. Quindi i primi 11 dovranno essere necessariamente gli 11 calciatori schierati in campo. La sostituzione del rigorista seguirà quelle utilizzate per il calcolo del totale-squadra nel caso in cui un calciatore non abbia giocato.

Verrà obbligatoriamente calciata una serie di 5 calci di rigore, che verranno tirati dai primi 5 calciatori indicati nell’elenco dei rigoristi. Si comparano i rigoristi delle due squadre nell’ordine indicato nell’elenco dei rigoristi: il rigorista che ha preso voto sufficiente (uguale o maggiore di 6) segna il rigore; il rigorista che ha preso voto insufficiente (minore di 6) sbaglia il rigore. Nel conteggio sono quindi esclusi i bonus e i malus. Al termine dei 5 calci di rigore regolamentari verrà dichiarata vincente la squadra che ha segnato più rigori.

I rigori verranno comunque tirati solo dai calciatori che hanno effettivamente giocato e preso un voto (nei tempi regolamentari o supplementari). Nel caso in cui il calciatore incluso nella lista dei rigoristi venga giudicato s.v. o n.g. il rigore è da considerarsi sbagliato.

In caso di parità anche dopo i 5 rigori regolamentari, si procederà ad effettuare i calci di rigore ad oltranza. Verranno presi in considerazione per i calci di rigore ad oltranza i rimanenti calciatori, nell’ordine in cui sono stati indicati nell’elenco dei rigoristi. Il calcolo avviene come per i 5 rigori regolamentari, ma non appena una squadra realizza il rigore e l’altra lo sbaglia, vince la squadra che ha realizzato il rigore.
Se una squadra ha giocato in inferiorità numerica nei tempi regolamentari e/o nei tempi supplementari, allora avrà a disposizione meno rigoristi; in questo caso tutti i rigori relativi ai calciatori che non sono scesi in campo verranno considerati come rigori sbagliati (questo non comporta necessariamente la sconfitta; infatti la squadra avversaria potrebbe anche non segnare nessuno dei rigori in concomitanza con questi errori certi della prima squadra).

In caso di mancata comunicazione della lista dei rigoristi, verrà assegnata d’ufficio la seguente lista: viene ribaltata la formazione titolare, ovvero il primo rigorista sarà l’ultimo attaccante schierato e l’undicesimo il portiere titolare. Poi verrà presa in considerazione la panchina, dal portiere (che sarà quindi il dodicesimo rigorista) all’ultimo attaccante panchinaro (che sarà quindi il diciottesimo rigorista).

Solo nelle finali per il primo e terzo posto, sarà vincitore chi avrà totalizzato il miglior punteggio nella sfida.

In caso di ulteriore parità si procederà per sorteggio, con lancio della monetina.

I risultati definitivi e di conseguenza la classifica saranno comunicati entro le ore 23 del giorno successivo all’evento.


11- PARTITE SOSPESE E RINVIATE
Nel caso una o più partite del campionato di serie A vengano sospese o rinviate per una qualunque ragione ( ad es. nebbia, inagibilità del campo, ecc.) e di conseguenza il quotidiano sportivo non pubblichi i voti relativi ai calciatori delle squadre coinvolte negli incontri sospesi, ciascuna partita del campionato di lega tra società in cui figurino tali calciatori verrà risolta in base alle seguenti disposizioni:

A tutti i giocatori appartenenti alle rose delle squadre di serie A coinvolte nelle partite sospese o rinviate verrà assegnato un 6 d’ufficio per i giocatori di movimento e un 5 per il portiere d’ufficio a tutti i calciatori convocabili (sono esclusi gli squalificati, ma non gli infortunati).

Nel caso una partita venga sospesa prima del 90’ e il quotidiano sportivo assegni comunque i voti ai calciatori, detti voti non verranno presi in considerazione. In entrambi i casi non verranno presi in considerazione nemmeno gli eventuali bonus e malus. Questo per evitare di affidare i calcoli ai giornalisti che in maniera indipendente pubblicano o meno le pagelle in egual situazione.

Nel caso una partita venga anticipata o posticipata per una qualunque ragione a più turni, per calcolare il risultato finale delle partite verranno assegnati 6 punti d’ufficio a tutti i calciatori convocabili (sono esclusi gli squalificati, ma non gli infortunati).

Nel caso in cui un’intera giornata di campionato venga posticipata, qualunque possa esserne la causa (es. sciopero dei calciatori), ci si dovrà attenere alle seguenti disposizioni:

Nel caso in cui la giornata interessi partite di coppa di lega, la giornata verrà cancellata e gli incontri verranno decisi dalla successiva giornata di campionato reale.

Nel caso in cui la giornata interessi partite di campionato di lega, la si dovrà recuperare, 'congelandola' e rinviandola alla data fissata per il recupero reale.



12- CALENDARIO
CAMPIONATO
Dalla 1^ giornata alla 38^ giornata il gioco si svolgerà attraverso un girone all’italiana secondo i seguenti accoppiamenti:

• 1^; 10^; 19^; 28^; 37^ giornata:
partecipante N2 - partecipante N1
partecipante N3 - partecipante N10
partecipante N9 - partecipante N4
partecipante N5 - partecipante N8
partecipante N7 - partecipante N6

• 2^; 11^; 20^; 29^; 38^ giornata:
partecipante N1 - partecipante N3
partecipante N4 - partecipante N2
partecipante N10 - partecipante N5
partecipante N6 - partecipante N9
partecipante N8 - partecipante N7

• 3^; 12^; 21^; 30^ giornata:
partecipante N4 - partecipante N1
partecipante N5 - partecipante N3
partecipante N2 - partecipante N6
partecipante N7 - partecipante N10
partecipante N9 - partecipante N8

• 4^; 13^; 22^; 31^ giornata:
partecipante N1 - partecipante N5
partecipante N6 - partecipante N4
partecipante N3 - partecipante N7
partecipante N8 - partecipante N2
partecipante N10 - partecipante N9

• 5^; 14^; 23^; 32^ giornata:
partecipante N6 - partecipante N1
partecipante N7 - partecipante N5
partecipante N4 - partecipante N8
partecipante N9 - partecipante N3
partecipante N2 - partecipante N10

• 6^; 15^; 24^; 33^ giornata:
partecipante N1 - partecipante N7
partecipante N8 - partecipante N6
partecipante N5 - partecipante N9
partecipante N10 - partecipante N4
partecipante N3 - partecipante N2

• 7^; 16^; 25^; 34^ giornata:
partecipante N8 - partecipante N1
partecipante N9 - partecipante N7
partecipante N6 - partecipante N10
partecipante N2 - partecipante N5
partecipante N4 - partecipante N3

• 8^; 17^; 26^; 35^ giornata:
partecipante N1 - partecipante N9
partecipante N10 - partecipante N8
partecipante N7 - partecipante N2
partecipante N3 - partecipante N6
partecipante N5 - partecipante N4

• 9^; 18^; 27^; 36^ giornata:
partecipante N10 - partecipante N1
partecipante N2 - partecipante N9
partecipante N8 - partecipante N3
partecipante N4 - partecipante N7
partecipante N6 - partecipante N5

COPPA:
Nella 1^; 4^; 7^; 10^; 13^; 16^; 19^; 22^; 25^; 28^ giornata il gioco si svolgerà attraverso 2 gironi all’italiana secondo i seguenti accoppiamenti:

• 1^; 16^ giornata:
GIRONE A
partecipante N4 - partecipante N5
partecipante N7 - partecipante N8
RIPOSO partecipante N6

GIRONE B
partecipante N9 - partecipante N10
partecipante N3 - partecipante N1
RIPOSO partecipante N2

• 4^; 19^ giornata:
GIRONE A
partecipante N5 - partecipante N6
partecipante N8 - partecipante N4
RIPOSO partecipante N7

GIRONE B
partecipante N10 - partecipante N2
partecipante N1 - partecipante N9
RIPOSO partecipante N3

• 7^; 22^ giornata:
GIRONE A
partecipante N8 - partecipante N5
partecipante N7 - partecipante N6
RIPOSO partecipante N4

GIRONE B
partecipante N1 - partecipante N10
partecipante N3 - partecipante N2
RIPOSO partecipante N9

• 10^; 25^ giornata:
GIRONE A
partecipante N5 - partecipante N7
partecipante N6 - partecipante N4
RIPOSO partecipante N8

GIRONE B
partecipante N10 - partecipante N3
partecipante N2 - partecipante N9
RIPOSO partecipante N1

• 13^; 28^ giornata:
GIRONE A
partecipante N4 - partecipante N7
partecipante N8 - partecipante N6
RIPOSO partecipante N5

GIRONE B
partecipante N9 - partecipante N3
partecipante N1 - partecipante N2
RIPOSO partecipante N10


Le prime classificate accedono direttamente alle semifinali, mentre le seconde e terze classificate si incontrano (31^; 32^ giornata) per accedere alle semifinali secondo i seguenti accoppiamenti:

• 2° classificato girone B vs 3° classificato girone A (X)
• 2° classificato girone A vs 3° classificato girone B (Y)


Nelle semifinali (35^; 36^ giornata) si incontrano le prime qualificate di diritto e le qualificate X e Y secondo i seguenti accoppiamenti:

• 1° classificato girone A vs vincente sfida X (W)
• 1° classificato girone B vs vincente sfida Y (Z)


Finali 1°- 3° posto (38^ giornata)

• Vincente sfida W vs vincente sfida Z
• Perdente sfida W vs perdente sfida Z


13- PREMI
I premi assegnati sono così costituiti:

• 1° classificato campionato: 350 €
• 2° classificato campionato: 200 €
• 3° classificato campionato: 100 €
• 4° classificato campionato: 75 €
• 1° classificato coppa: 100 €
• 2° classificato coppa: 75 €
• 3° classificato coppa: 50 €
• Punteggio più alto: 50€

Totale montepremi: 1000 € (=100 € x 10 partecipanti)

Saranno premiati i vincitori del campionato, i vincitori della coppa e il partecipante che ha totalizzato il maggior numero di punti in una singola giornata di campionato (e non di coppa) presa in considerazione dalla 1^ giornata alla 38^ giornata.

In caso di pari merito, per determinare i vincitori del campionato e per il passaggio del turno dei gironi di coppa, si terrà conto nell’ordine di:

• numero maggiore di differenza reti
• numero maggiore di reti fatte
• scontri diretti (1. numero totale di punti conquistati; 2. numero totale di differenza reti)
• sorteggio con lancio della monetina

In caso di parità dopo le gare di coppa ad eliminazione diretta, si procederà con i tempi supplementari e i rigori come sopra citato.

In caso di parità del miglior punteggio, sarà vincitore il partecipante che abbia fatto registrare per primo il punteggio record. Nel caso in cui il punteggio record sia stato registrato da due partecipanti nella stessa giornata, il premio sarà diviso per quanti partecipanti hanno fatto registrare il punteggio record.

L’assegnazione dei premi avverrà entro e non oltre una settimana dopo l’ultimo turno.


14- INVITO
Per una corretta riuscita del fantacalcio, e per divertirci nel migliore dei modi, si invita tutti i partecipanti alla massima serietà e al massimo impegno.

Si invita quindi i partecipanti ad essere sempre motivati e a schierare la migliore formazione per rendere avvincente il torneo e non falsarlo.

Chi si iscrive al fantacalcio dà per assodato la lettura del suddetto regolamento e averlo accettato in toto.

Grazie a tutti anticipatamente!
Visualizza altroTipo di privacy:Chiuso: i contenuti aperti a tutti sono limitati. I membri possono vedere tutti i contenuti.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
roby

avatar

Messaggi : 235
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 31
Località : Torre Annunziata

MessaggioTitolo: Re: regolamento del fantacalcio a 10   Mar 20 Set - 4:15

VINCEEEEEEEEEEE' SOLO 6 PAROLE MI VENGONO



AIUTATEMI PURTATM O'SPIDAL KIST STA FOOOOOOOOOOOOOOOOR!!!!!!!!!!!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
regolamento del fantacalcio a 10
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» dubbio su regolamento
» "Regolamento" utilizzo MTB in Alta Badia
» nuovo regolamento classifica fit
» regolamento su battuta in doppio
» La Stoppa All'Andriese: Regolamento del gioco

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
FantapiantoVanessa 2012-2013 :: Commenti ed avvisi-
Vai verso: